3 Torri costiere della Riviera dei Cedri

Buongiorno amici Viaggiatori!

Come state attraversando questi primi giorni d’intenso calore? Spero al meglio!

Oggi Jim ha deciso di parlarvi di alcune strutture che tanto l’hanno affascinato durante le sue ultime gita in barca.

Dovete sapere che la Riviera dei Cedri è vissuta fin dai tempi più antichi. Ed in tempi più remoti le minacce da subire erano ben più elevate.

Tra di esse conosciamo l’esistenza dai pirati.

E come si adattarono i Paesi che più facilmente potevano essere attaccati lungo la costa?

Costruirono delle Torri Costiere in modo da poter allarmare in tempo il Paese (Solitamente sopraelevato e nascosto dietro i monti per non dare punti di riferimento)…

Torre Crawford

La Torre Crawford apparsa nelle carte erroneamente già nel 1613 nelle carte del Tartaro è sicuramente tra le più suggestive di tutta la Riviera dei Cedri.

Essa si affaccia in un contesto colorato capace di far emozionare chiunque, persino Francis Marion Crawford.

Conosciuto anche per essere uno dei precursori del genere Horror, questa dimora divenne il suo “Buen Ritiro” nel corso degl’anni.

Torre Crawford

Come possiamo notare dalla foto assume un ruolo centrale nella conformazione del luogo, in modo da poter avvistare le eventuali minacce provenienti dal mare.

Torre Talao

Scalea troviamo la Torre Talao, simbolo indiscusso del luogo, nonché una delle prime stazioni dell’uomo nell’Italia meridionale.

Durante gli scavi nelle grotte di Torre Talao sono state rinvenute importanti prove della fase mousteriana in Calabria.

Si narra inoltre che su un’altura della Torre vi fosse l’oracolo di Dracone e a darne notizia sono proprio alcuni storici dell’antichità come Erodoto, Strabone, Diodoro e Plinio.

Lo scoglio Talao vide infatti il passaggio di Enea e di Ulisse e lì nei pressi morì il compagno Dracone.

Torre Talao

Torre Fiuzzi

Su di un Faraglione alto 15 metri si erge la fantastica Torre di Fiuzzi, proprio davanti la maestosa Isola di Dino.

Costruita intorno al XVI secolo sotto il Regno di Carlo V.

Insieme a tante altre Torri costituiva un sistema difensivo, di avvistamento e di comunicazione lungo la fascia costiera del Regno di Napoli, proprio per difendersi dalle incursioni corsare e saracene.

Torre Fiuzzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.